Contatto

Rev Douglas Milton Logu Soosaithasan

Kath. Tamilenseelsorge

Aemtlerstrasse 43

Tel        044 461 56 43

Natel     079 648 00 09

sdmlogu@gmail.com

  

Homepage
www.jesutamil.ch

Tamil

Un sacerdote si occupa dei fedeli di lingua tamil in Svizzera.

La vita comunitaria, a cui partecipano anche tamil non cattolici, è molto viva. Risalta particolarmente il rapporto stretto con i santuari mariani (Einsiedeln, Mariastein), che sono diventati per i tamil punti d'incontro.

     

  

Informazioni di base sulla comunità di lingua tamil e situazione nel Paese di provenienza

         

Sviluppo dell'immigrazione
in Svizzera

Dati relativi al Paese d'origine
(Tamil – Wikipedia Stato 2011) 

  • Abitanti                                      65.3 mio
  • Quota di cattolici                         6.1 %
  • PNL per abitante                         nessun dato
  • Tasso di disoccupazione              nessun dato
          

Storia della missione e migrazione

Un'ampia ondata di migrazioni di Tamil ricorre sin dagli anni 80 in provenienza dallo Sri Lanka, poiché molti tamil cercarono di fuggire dalla guerra civile. La maggior parte di loro si recarono in Australia, Europa, America settentrionale ed Asia del Sud-Est. Le comunità più numerose al di fuori dell'Asia meridionale vivono oggi a Durban, Toronto, Londra, Parigi e in Svizzera.  

A causa della continua immigrazione fu creata in Svizzera, il 21.10.1995, la comunità cattolica tamil dall'allora vescovo ausiliare mons. Amédée Grab. Prima della fondazione di questa missione i cattolici tamil in Svizzera erano accompagnati dal Sac. Francis Jeya Segaram di Osnabrück/Germania. Il primo sacerdote incaricato dei Tamil in Svizzera fu dal 1995 don Victor Avithappar Saviry. Gli succedettero per un periodo di 5 anni don Soyai Joyce Peppi e don Motham Paul. La prospettiva di migliori condizioni di lavoro ha spinto peraltro molti giovani tamil che esercitano una professione a emigrare in Svizzera, come illustrano le quote d'immigrazione sempre crescenti.       

        

Offerte pastorali ricorrenti e situazione

L'ufficio della pastorale in lingua tamil comprende tutta la Svizzera. In 13 luoghi diversi viene regolarmente celebrata la S. Messa. In ogni luogo maggiore, soprattutto lì dove viene celebrata la S. Messa in tamil, esiste un gruppo di Tamil cattolici. I delegati dei gruppi locali compongono un comitato centrale nazionale di 25 membri, che si incontra 4 volte all'anno. Inoltre esistono, in vari posti, cori che accompagnano le liturgie e gruppi di chierichetti. Catechisti benevoli insegnano la religione nella località più grandi. Se nella regione non ha luogo nessuna S. Messa in lingua tamil, i fedeli frequentano di norma la parrocchia locale. Il missionario pubblica un mensile della missione.

Sono eventi particolari varie feste mariane e i pellegrinaggi a Mariastein ed Einsiedeln, a cui partecipano anche indù. Soprattutto le feste della Madonna nera, Nostra Signora di Annaivelankanni, Nostra Signora di Madhu, Sant'Antonio e il Bambino Gesù sono molto amate.

Il missionario si prefigge di rendere visita alle famiglie, lavorare con i giovani e discutere con i fedeli dopo la S. Messa. Inoltre visita gli ammalati e gli anziani. Un accento speciale è posto sulla formazione religiosa continua dei fedeli, tramite conferenze e ritiri spirituali di qualche giorno prima delle feste solenni.