Contatto

P. Aloisio Manuel Araujo
Nationaler Koordinator          
Weystrasse 8
6006 Luzern

              

Tel/Fax  041 410 47 67
Natel:    079 516 69 87

Email     lijo56@bluewin.ch

Portoghese

Per la pastorale dei fedeli di lingua lusitana ci sono 16 missionari a tempo pieno e 3 missionari a tempo parziale in 14 missioni.

Partecipano alla Missione portoghese in Svizzera parecchie persone di varie culture. Sono i lusitani da Portogallo, Brasile, Angola, Capo Verde, Guinea e Mozambico.

         

Informazioni di base sulla comunità di lingua portoghese e situazione nel Paese di provenienza

      

Sviluppo dell'immigrazione
in Svizzera

 

Dati del Paese d'origine 
(Portogallo – Wikipedia Stato 2010)

  • Abitanti                                      10.6  mio
  • Quota di cattolici                         85 - 95 %
  • PNL per abitante                         $ 22'157  ( CH  $ 69'838 )
  • Tasso di disoccupazione              12.6 %
        

Storia della missione e migrazione

Le prime migrazioni portoghesi degne di nota occorsero nel 1970 e compresero ca. 12.000 migranti, soprattutto soggiorni a breve termine e stagionali, attivi nell'agricultura o nel turismo. P. Elmundo Alves e P. Murias si occupavano inizialmente a Zurigo, Ginevra, Losanna e Basilea della pastorale dei Portoghesi. Poiché l'immigrazione aumentava anno per anno la pastorale andava adattata. Nel 1990 i Portoghesi in Svizzera erano già 113.000, accompagnati da 11 missionari con sede a Ginevra, Losanna, Montreux, Yverdon, Friburgo, Zurigo, Basilea, Lucerna, Weinfelden, Einsiedeln e Lugano. Negli anni 90 molti ottennero un permesso B o C rimanendo quindi in Svizzera. Sia a Ginevra sia a Losanna si dovette ingaggiare un secondo missionario. La pastorale fu adeguata, nella misura del possibile, agli sviluppi della migrazione. Si aggiunsero gli immigrati latinoamericani di lingua lusitana. Alla fine del 2009 sono 21 missionari e 4 ausiliari ad occuparsi di ca. 205.000 Portoghesi oltre agli immigrati lusitani dall'America latina.

          

Singole attività del coordinatore nazionale

I centri pastorali lusitani sono suddivisi in due zone pastorali, la Svizzera tedesca e la Svizzera romanda. In entrambe le zone pastorali i missionari e collaboratori pastorali si incontrano regolarmente. Un rappresentante per ogni zona pastorale e il coordinatore nazionale formano il consiglio nazionale di coordinamento. Accanto ai compiti evocati pocanzi il coordinatore accompagna e organizza con il Consiglio gli esercizi spirituali per i missionari e la formazione continua per gli operatori pastorali. Si aggiunge il pellegrinaggio ad Einsiedeln.