Contatto

P. David Taljat

Hallwylstrasse 60
8004 Zürich

         

Tel         044 301 31 32
Natel     079 777 39 48
Fax       044 303 07 88
Email     taljat.david@bluewin.ch

Sloveno

Un sacerdote si occupa dei fedeli di lingua slovena in Svizzera

       

       

Informazioni di base sulla comunità di lingua slovena e situazione nel Paese di provenienza

         

Sviluppo dell'immigrazione
in Svizzera  

Dati del Paese d'origine
(Slovenia – Wikipedia Stato 2011) 

  • Abitanti                                     2.1 mio
  • Quota di cattolici                        58 %
  • PNL per abitante                        $ 24.020   ( CH  $ 69‘838 )
  • Tasso di disoccupazione             8.2 %
         

Storia della missione e migrazione

La missione slovena in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein fu fondata ufficialmente nel 1968. Già due anni prima il dott. Alojzij Šuštar sosteneva i suoi connazionali sloveni in qualità di vicario episcopale a Coira. P. Fidelis Kraner fu il primo missionario sloveno ad iniziare il suo ministero in Svizzera nel settembre 1968.

Già un anno dopo P. Fidelis si rese conto che non poteva più esercitare il lavoro da solo. Nel dicembre 1969 gli venne in aiuto P. Angel Kralj, che assunse il lavoro per la Svizzera occidentale. In tal modo poterono introdurre un maggior numero di incontri e S. Messe in vari luoghi (San Gallo, Bienna, Losanna, Lucerna, Engelberg, Viège, Ginevra, Basilea); un po' più tardi a Sciaffusa (1980), Birr (1988) e Frauenfeld (1990). Nel 1991 fu introdotta la S. Messa a Schaan. Per un certo periodo la S. Messa fu celebrata anche in Ticino. Dall'aprile 1976 fu assunta per il lavoro missionario anche Sr. Avrelija Pavel. Nel 1980 P. Kralj ottenne un successore, il P. Damijan Frlan, che restò in Svizzera per 16 anni. Nel 1988 si aggiunse P. Robert Podgoršek.

Nel 2003 il Sac. David Taljat ha assunto la pastorale per la Svizzera.

         

Offerta pastorale e situazione

L'ufficio pastorale di lingua slovena comprende tutta la Svizzera e il Principato del Liechtenstein. Il missionario celebra le S. Messe secondo un piano determinato in 13 sedi diverse in tutte le tre grandi regioni linguistiche, e una volta all'anno a Chinous-Chel (Grigioni). I viaggi nei vari posti costano molto tempo. Il missionario fa ca. 40.000 km all'anno in macchina.

L'ufficio pastorale è costituito da 13 comunità regionali. Ogni comunità ha un rappresentante nel Consiglio pastorale nazionale. Il missionario informa i fedeli una volta al mese con un bollettino informativo.

Quali ulteriori compiti pastorali il missionario evoca la formazione continua degli adulti in ambito religioso, le visite agli ammalati, le benedizioni delle case e la preparazione ai sacramenti. Inoltre spesso avviene che egli prepari i battesimi ed i matrimoni, che poi però vengono celebrati in Slovenia. Il missionario deplora che non gli sia possibile, essendo l'unico missionario di lingua slovena, assumere la pastorale dei giovani. Particolarmente apprezzati sono i pellegrinaggi, di cui il più importante è quello annuale ad Einsiedeln.